RESOCONTO DELLA SERATA DI MARTEDÌ 13 MARZO 2018

L’Onlus Aut Aut di Modena, che si occupa di assistenza ai ragazzi autistici, è stata ospite del Rotary Club di Modena in una serata che si è svolta presso il self service Ghirlandina e a cui hanno preso parte, in veste di camerieri per il servizio ai tavoli, gli stessi ragazzi seguiti dall’associazione. Il Presidente del Rotary Club di Modena Cesare Brizzi e il Presidente della commissione progetti Filippo Tacoli hanno evidenziato il ruolo sempre più importante raggiunto da Aut Aut, divenuta un riferimento in Italia per il supporto ai ragazzi autistici e alle loro famiglie.

Lo stesso Rotary club di Modena ha contribuito alla crescita dell’associazione attraverso Services specifici. La Presidentessa della Onlus, Erika Coppelli, ha illustrato il progetto il Tortellante realizzato in collaborazione con lo chef pluristellato Massimo Bottura. Si tratta di un laboratorio di pasta fresca che mira a migliorare l’autonomia e l’integrazione dei ragazzi autistici.

A questo seguirà nel prossimo mese di ottobre “Casa e Bottega” un’iniziativa che prevede l’inaugurazione di uno spazio presso l’ex mercato ortofrutticolo di via Ciro Menotti dove i ragazzi potranno svolgere attività lavorative, percorsi di autonomia e terapie comportamentali. Nel corso della conviviale, per dimostrare il buon livello di integrazione sociale raggiunto, i giovani hanno servito a tavola tortellini, realizzati da loro stessi, in crema di parmigiano, secondo la ricetta di Massimo Bottura. Il successo della serata è stato dovuto anche all’ospitalità del self service Ghirlandina di via Leodoino 9 gestito dall’associazione Auxilium, di cui è presidente Lorenzo Selmi.
Al termine della conviviale il Presidente del Rotary Club Modena arch. Cesare Brizzi, ha consegnato a Erika Coppelli, un contributo ed il gagliardetto del Club. La Coppelli ha ringraziato per la sensibilità dimostrata in questi anni perché “con i progetti come quelli finanziati dal Rotary, si può dare un contributo fondamentale al recupero sociale dei ragazzi”. Inoltre ha espresso gratitudine al Professor Nardocci, specializzato sull’autismo, e allo chef Massimo Bottura che, assieme alla moglie Lara, ha seguito fin dall’inizio il progetto Il Tortellante.

 

Copyright © 2017 Rotary Club Modena.