34^ EDIZIONE DEL PREMIO GHIRLANDINA

Organizzata  dal Rotary Club di Modena, nella splendida cornice dello Show Room Maserati si è svolta sabato 20 maggio la cerimonia di premiazione della 34^ edizione del Premio Ghirlandina, alla presenza dei Presidenti e di un significativo numero di soci degli otto Club costituenti, Modena, Mirandola, Carpi, Sassuolo, Vignola Castelfranco Emilia Bazzano, Frignano, Modena Muratori, Castelvetro Terre dei Rangoni. Tra le autorità e gli ospiti, l’assessore Ludovica Ferrari in rappresentanza del Sindaco di Modena, l’assistente del Governatore Clemente Ingenito e la Presidente del Premio Maria Grazia Palmieri.

Vincitrice del Premio, l’architetto Anna Cantini.

Laureata presso l’Università di Ferrara, con una tesi sul patrimonio storico della Palestina, Anna Cantini ha seguito nel 2014 il corso di specializzazione in “Habitat, tecnologie e sviluppo nei paesi in via di sviluppo” del Politecnico di Torino,  da cui ha acquisito conoscenze specifiche di Tecnologia dell’Architettura, attraverso lo studio di buone pratiche di urbanizzazione nei paesi non industrializzati.  Attualmente è dottoranda al Politecnico di Milano, con una ricerca dal titolo “Urban resilience: on open approach”; collabora al Progetto S(p)eed kits”, cofinanziato dall’Unione Europea, allo scopo di sviluppare kits emergenziali in contesti di emergenza abitativa.  Il suo curriculum di studio e di ricerca è stato presentato, nel corso della premiazione, da Alessandra Zanelli, supervisor, docente di Tecnologia dell’Architettura al Politecnico di Milano, e da Silvia Menabue, responsabile del Premio Ghirlandina per l’edizione 2017.

Il Presidente del Rotary Club di Modena, avv. Mario Gambigliani Zoccoli, insieme alle autorità presenti, ha proceduto a consegnare alla vincitrice l’assegno, messo a disposizione dai Club, e la scultura raffigurante il simbolo della città, realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Venturi di Modena (tra gli ospiti anche il Dirigente della scuola, Alberto De Mizio).

I festeggiamenti si sono poi spostati per la cena all’interno dello stabilimento Maserati, sulle linee di produzione, tra motori e scocche in montaggio. Un’ambientazione unica, che ha suscitato vivo interesse e manifesto apprezzamento in tutti i presenti. Alla direzione della Maserati, a tutto lo staff ed in particolare al socio Davide Kluzer, responsabile Marketing, il più vivo ringraziamento per l’elegante ospitalità e l’organizzazione impeccabile.

 

 

Copyright © 2016 Rotary Club Modena.