Conviviale del 17 giugno 2014

Passaggio del collareE’ la serata del passaggio delle consegne tra il presidente uscente Marco Righi e quello entrante Alberto Farinetti. Sono presenti varie autorita’  rotariane, i  past governor Mario Baraldi e Giorgio Boni, il presidente del Rotary Club  di  Mirandola Cristina Zahariev, del RC Modena Muratori  Della Casa, del R.C.  Sassuolo Guidi, il presidente del Rotaract Club Modena Gambigliani Zoccoli, molti soci e vari ospiti.

 Marco Righi rivolge un  ringraziamento particolare  alla signora Alda Ferrari Amorotti ed ai figli Giuseppe e Federico che ci avevano gentilmente messo a disposizione la loro bellissima villa per il passaggio delle consegne, luogo  che ci aveva gia’ visti protagonisti nel passato e ci faceva ritornare alla mente tanti ricordi: ma il tempo purtroppo l’ha fatta da padrone.

 Un ringraziamento anche al socio Neri ed al suo staff che ci ha permesso di trovare una sede sostitutiva nel brevissimo tempo.

 Il presidente uscente ci parla poi brevemente della sua annata. sono entrati 3 nuovi soci ed a oggi ne sono usciti per vari motivi 7, per cui, ora, siamo in  95(piu’ un socio onorario); la media di presenze alle nostre serate sta seguendo un trend leggermente in discesa.

 Nel corso dell’anno si e’ cercato  di spaziare a tutto campo per cercare relatori che fossero i piu’ accativanti ed interessanti possibili. Diversi sono stati i filoni seguiti: culturale, col festival di filosofia, Vittorio Sgarbi, il TCI e la direttrice del conservatorio musicale di Bologna,  culinario, dove tre nostri soci ci hanno parlato di cioccolato, di vino e di caccia con menu’ a tema.

 Hanno parlato quasi tutti i nuovi soci per conoscerci meglio reciprocamente. Abbiamo avuto anche tanti altri relatori che sono passati da noi,  fra i quali il Magnifico Rettore dell’Universita’di Modena e Reggio Emilia.

 Per le  serate più importanti si è cercato di usare la formula dell’interclub. E’ stato ritenuto necessario   per due motivi: fare attività con gli altri club del Gruppo Ghirlandina, come ad esempio il palio degli aceti balsamici, e dare più lustro agli oratori che ben conoscevano le dimensioni del nostro club.

 Per quanto riguarda i service, abbiamo operato non solo sul nostro territorio, ma anche partecipando a progetti internazionali. Abbiamo fatto un District Grant  in Mozambico, facendo costruire in loco delle carrozzine per disabili.  Fuori dal nostro territorio, abbiamo partecipato al Global Grant  del R.C. Carpi per ristrutturare i locali della “Lucciola”. Con i club di Vignola e Castelvetro abbiamo finanziato una borsa di studio per una ragazza turca che studia a Bologna.

 Poi, cosa più importante, si è inaugurato il Palarotary, struttura polivalente nel territorio di Novi di Carpi, dopo due anni di lavoro.

 A livello locale, accanto ai nostri tradizionali premi “La Bonissima”,  “Biondi” e “Ghirlandina”, abbiamo contribuito al progetto distrettuale “Piano armonico” coordinato dal nostro PDG Mario Baraldi.

 Abbiamo donato un altro defibrillatore alla Citta’ dei Ragazzi, e  siamo ancora, dopo tanti anni,  al fianco dell’Unione Italiana Ciechi sponsorizzando un loro progetto locale. Abbiamo fatto stampare un volantino per illustrare i pericoli degli incidenti alla mano a cui vanno incontro i bambini ed abbiamo fatto una piccola sponsorizzazione alla manifestazione della Fondazione Ventre. Siamo sempre stati vicini al nostro Rotaract Club e abbiamo inviato due ragazzi al RYLA ed una ragazza al RYPEN. Come tutti gli anni il ricavato della raccolta fondi della nostra cena degli auguri e’ stato consegnato all’arcivescovo di Modena.

 Marco Righi ringrazia poi tutti i membri del Consiglio Direttivo del Club, i presidenti di commissione, i  delegati, la sig.ra Riccò e tutti i soci per i suggerimenti costruttivi e gli aiuti dati  durante l’annata..

 Si passa poi alla consegna dei Paul Harris : sono stati premiati (in ordine alfabetico) : Eugenio Boni presidente della commissione Fondazione Rotary; Cesare Brizzi,  segretario; Giordano Bruni, past president ed anima del sito web; Claudio Colombi, responsabile del bollettino; Paolo Vasco Ferrari, vice presidente e coordinatore del premio “La bonissima”; Vittorio Giovetti,  presidente della Commissione Progetti,  per il lavoro svolto con l’ Unione Italiana Ciechi; Carmelino Scarcella, presidente della Commissione Relazioni Pubbliche, per il Premio Biondi; Luca Panini, prefetto; Stefano Zanardi,  tesoriere .

 Viene poi premiata la signora Gianna Riccò per il suo prezioso aiuto, che ha contribuito a  gestire  l’annata nel migliore dei modi.

 A questo punto della serata abbiamo il passaggio formale della carica di Assistente del Governatore da Alberto Farinetti a Clemente Ingenito, in modo che il primosia poi sia libero di assumere la presidenza del club.

 Alberto Farinetti, prendendo la parola, ricorda brevemente i tre anni trascorsi come Assistente del Governatore: e’ stato un bellissimo viaggio, in cui ha ottenuto splendidi obiettivi. Sabato scorso, tra l’altro, in occasione del Congresso Distrettuale, tutti e otto i club hanno ricevuto il Paul Harris. Tante emozioni, da cui ha tratto tre ricordi indelebili: prima di tutto grazie per tutto quello che e’ stato, poi sicuramente una sensazione che manchera’ qualcosa. Per ultimo Alberto dice che si sente debitore per tutto quello che ha ricevuto.A questo punto c’e’ il passaggio delle consegne della carica di Assistente del Governatore con Clemente Ingenito che dice alcune brevi parole di presentazione e ringraziamento.

 Assistiamo quindi al passaggio delle consegne tra Marco Righi ed Alberto Farinetti: Alberto ringrazia Marco per la bellissima annata, ringrazia tutti i soci per la fiducia concessa e sottolinea che ce la metterà tutta per fare anche lui un’ottima presidenza. Alberto Farinetti consegna poi  a Giordano Bruni l’attestato presidenziale per l’annata 2012-2013 e a Marco Righi il Paul Harris come benefattore.

 La serata si conclude con la consegna di vari mazzi di fiori alle consorti ed alla signora Riccò. 



Copyright © 2017 Rotary Club Modena.