Cari amici, la ruota gira e adesso tocca a me iniziare questa nuova esperienza.

Quando Eugenio Boni mi ha proposto la presidenza, ci ho pensato a lungo, poi è prevalso il senso di amicizia e il senso rotariano del servire e non ho potuto non accettare.
Quindi ringrazio Eugenio per l’opportunità che mi ha dato.
E un grazie lo devo ad Alberto Farinetti, che mi ha introdotto al Rotary, ed è stato il mio padrino. Ricordo che fui molto felice quando mi invitò una sera al Rotary e fui molto onorato quando mi chiese di farne parte.
Fare parte di un club, dove conoscevo poche persone ma con nomi molto noti, mi riempii di orgoglio.
Oggi posso dire che, anche grazie all’esperienza come segretario, conosco tutti i soci e credo di avere trovato molti amici.
Tra questi amici ricordo Mario Gambigliani Zoccoli che fu tra i primi che conobbi a Modena e che oggi mi ha ceduto il collare dopo un’annata brillante come Mario sa fare. Cercherò di non confrontarmi sullo stesso campoper evitare i paragoni.

Un ringraziamento a tutto il consiglio direttivo, per la disponibilità ad aiutarmi: il Segretario Gigi Dumontel, il Tesoriere Alessandro Arletti, i consiglieri: Alberto Bondanini Dallari, Marco Righi, Silvia Menabue e Giuseppe Malaguti.

Come Prefetto ho chiesto di rimanere a Gian Carlo Iattici, per mantenere alto il livello.
Un grazie ai due vicepresidenti Eugenio Boni e Alberto Farinetti a tutti i presidenti di commissione e soprattutto a tutti voi, soci, per quello che farete.

A parte i services che porteremo avanti con le commissioni seguendo i temi del Governatore, vorrei caratterizzare l’annata seguendo un principio generale “Dare valore” ossia Dare valore alle persone e ai beni storici.v

Ai soci, conoscendo la loro professionalità, chiederò aiuto nell’organizzare le serate ai beni storici pensavo di dedicare diverse serate per sottolineare l’importanza del patrimonio storico e artistico del nostro Paese. I Beni Monumentali potranno essere
la splendida cornice di serate in cui si tratteranno diversi temi: dal sisma con il Prof. Mario Panizza, le cellule staminali nella medicina rigenerativa, ma anche sport e automobilismo.

Dopo un primo incontro da me in campagna il 4 luglio, vi aspetto numerosi , con ospiti , l’ undici luglio da Vinicio, con il giornalista scrittore e Direttore del Tg4 Mario Giordano che presenterà il suo ultimo libro “Vampiri”, in interclub con i nostri giovani del Rotaract e il Rotary Sassuolo.

Per la Festa di Mezza Estate il 18 luglio al Castello di Serravalle, saremo ricevuti da Lella Cavazzoni Pederzini.
Ad Agosto ci troveremo i martedì da Pirri e, per i soci che saranno sull’Adriatico, per un aperitivo a Ferragosto a Riccione,
Il 12 Settembre dal socio Massimo Malpighi, visiteremo la sua acetaia,
Il 3 Ottobre a Villa Emma di Nonantola, da Brunella Giacobazzi, ci troveremo per una degustazione di champagne organizzata da Première, poi, per una conferenza sul sisma il 24.10, a Palazzo Coccapani d’ Aragona, sede dell’Accademia di Scienze Lettere ed Arti.
Queste sono solo alcune anticipazioni, ma sono sempre ben accolti suggerimenti e consigli da tutti voi per poter rendere piacevole e interessane la partecipazione al nostro Club.

Ricordo l’appuntamento Distrettuale il 17/18 Settembre a Ravenna:
SINS – Seminario Istruzione Nuovi Soci – Formazione e
SEFF – Seminario dell’Effettivo – Formazione
Segnalo infine che:
La nuova sede del Rotary Club Modena è dal mese di Luglio presso CONFCOMMERCIO ASCOM MODENA in via Begarelli n.31, un vivo ringraziamento alla BPER Banca che, oltre ad ospitarci generosamente per molti anni presso i propri locali, ci è sempre stata vicina; speriamo continui ad esserlo in futuro.

Buon rotary a tutti