Cari Soci,

questa è la mia ultima lettera come Presidente del Club, la ruota gira e sono arrivato in fondo al mio mandato.

Dopo questa esperienza vorrei però sostituire Soci con Amici perché durante l’anno, nell’organizzare gli impegni del Club, ho avuto dimostrazioni di vera amicizia, anche da chi forse meno me l’aspettavo.

Tutto quello che è stato fatto è frutto di un “lavoro di gruppo”,  a cominciare dal consiglio, che è sempre stato disponibile e di grande aiuto, ma non soltanto del consiglio ma di tutti i soci che si sono impegnati per la vita del club.

Sappiamo che tutti i Club soffrono per il calo di interesse alla partecipazione, anche per la concorrenza di mille altri impegni, per questo abbiamo cercato di offrire spunti di interesse. Abbiamo cercato luoghi nuovi dove organizzare le nostre conviviali;  lo scopo non era trovare delle belle “cornici” ma conoscere e valorizzare il nostro patrimonio storico-artistico dove poterci incontrare e vivere momenti rotariani insieme. 

Sono stati offerti temi diversi, per cercare di interessare il più ampio numero di soci possibile, ma soprattutto per dimostrare che il Club ha ampie vedute che vanno dalla storia all’attualità e che i temi che trattiamo sono molto diversi tra loro perché siamo soci con personalità diverse ma che si impegnano per una proficua collaborazione finalizzata ai service.

E’ stata una bella esperienza, appagante e di grande soddisfazione,  che consiglio ad ogni socio così che, a rotazione, si possa cogliere più profondamente lo spirito di servizio ed i principi del Rotary.

Vorrei ringraziare Gioia per l’aiuto e ricordare Mariapaola per la straordinaria efficienza che ha garantito il buon funzionamento del club.

L’amico Enrico Clini, a cui passerò il collare  presso Villa Forni, avrà un’impostazione sicuramente diversa perché, ribadisco, diverse sono le personalità presenti nel nostro gruppo e ne costituiscono la vera ricchezza.

Ricordo gli appuntamenti di questo mese:

- Il 5 nello splendido giardino di villa Chiossi, dimora storica, gentilmente ospitati dalla famiglia del nostro socio Giovanni Battista.
- Il 9-10  a Ferrara, dove  si terrà il Congresso Distrettuale  2017/18  a cui  invito tutti a partecipare.
- Il 12 , alla Secchia Rapita,  avremo come relatore il Questore di Modena sul tema di grande attualità “sicurezza pubblica e sicurezza urbana”
- Il 19 Santiago de Tomaso, oltre a mostrarci sue splendide auto nel giardino del Canalgrande, ci racconterà “La storia di De Tomaso a Modena
- per concludere, in bellezza, il 26  il passaggio delle consegne a Villa Forni di Cognento. 

Un ringraziamento e un buon Rotary a tutti.